Come creare una headline efficace e d’impatto: idee e spunti

La headline di una campagna pubblicitaria, di un articolo, di un annuncio a pagamento è certamente l’elemento in grado di fare la differenza e che può decretare il successo o il fallimento di un’intera attività promozionale. Scrivere una headline efficace, però, non è certo semplice e le ragioni sono molteplici. I motivi per cui un titolo non funziona possono essere diverse e vari sono i possibili approcci alla creazione della headline perfetta. C’è qualcosa che però non deve mai mancare: la headline deve generare un cambiamento nel lettore, deve emozionarlo, renderlo curioso, anche farlo arrabbiare, ma non deve lasciarlo indifferente: l’emozione è la chiave del marketing.

LEGGI ANCHE: Come scrivere l’invito ad un evento aziendale? Alcune dritte

Non disattendere le aspettative

Emozionare non significa esagerare con le parole. Va ricordato che la headline è in un certo senso l’ariete che sfonda le prime resistenze, ma ciò che promette deve poi trovare un riscontro in ciò che si propone. Utilizzare strategie tipiche da click baiting, pensate solo per acchiappare un click, non serve a nulla e non genera valore. Ciò che deve fare la headline è offrire una promessa credibile e in linea con il servizio offerto. La credibilità del proprio marchio è tutto e non deve essere minacciata da poche parole messe in fila nel modo sbagliato.

Empatizzare

Come detto, il marketing è una questione di emozioni. Una headline che funziona non può prescindere dalla conoscenza del proprio pubblico e dei relativi bisogni. Il titolo di una campagna pubblicitaria può essere efficace in diversi modi, ma senza prescindere da un processo di empatizzazione con il target di riferimento. Fare leva sulle emozioni non basta, bisogna saper attingere ai desideri, alle necessità e alle speranze di chi potrebbe acquistare il bene o servizio. La cosa migliore da fare, prima di iniziare a creare la headline perfetta, è chiedersi: quale problema risolve il mio prodotto? In che modo la vita di chi lo acquista risulta migliore? Qual è il disagio che deve affronta chi non lo possiede?

Il tratto distintivo

Una headline efficace deve saper porre l’attenzione sul tratto distintivo che differenzia il marchio/prodotto/servizio da quello dei competitor: perché gli utenti dovrebbero scegliere te e non i tuoi concorrenti? In cosa sei migliore di loro? E qual è il modo migliore di farglielo capire?

LEGGI ANCHE: Guerrilla marketing: la pubblicità che lascia a bocca aperta

Chiarisci il vantaggio

Una volta chiarito quale sia il tratto distintivo del prodotto offerto, occorre concentrarsi su un altro aspetto: il vantaggio che offre. Ciò che il potenziale cliente vuole davvero comprendere quando valuta l’acquisto di un bene è il beneficio che ne può ricavare. La gente, in realtà, non compra un prodotto bensì ciò che esso offre. Non compriamo una bevanda gassata, compriamo il desiderio di rinfrescarci.

2nd Luglio 2019

Tags: , , , ,