Come fare marketing con Telegram: strategie e consigli

Telegram è un app di instant messaging nata nel 2013 e che, da allora, ha saputo sviluppare le proprie funzioni fino a diventare il più accreditato competitor di WhatsApp nell’ambito dei servizi di messaggistica istantanea. La piattaforma, compatibile con tutti i sistemi operativi mobile, permette una serie di attività e offre funzioni spesso sconosciute al grande pubblico e, soprattutto, è uno strumento di marketing che può contribuire in modo significativo allo sviluppo di un business, sebbe siano in molti a ignorare totalmente le opportunità offerte dall’applicazione. Bisogna considerare, ad esempio, che solo in Italia Telegram è utilizzato da oltre 9 milioni di utenti e da oltre 200 milioni in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Facebook per aziende: come sfruttarlo al meglio

Telegram: meglio delle mailing list

Analizzando le caratteristiche che rendono Telegram unico nel panorama digitale, possiamo immediatamente identificare due punti di forza. Prima di tutto, si tratta di un dispositivo che garantisce l’anonimato degli utenti: coloro che infatti si iscrivono a un nuovo canale Telegram non cedono alcun dato di contatto né le aziende possono entrarvi in possesso; poi, va sottolineata la dinamica unidirezionale dello strumento secondo la quale gli utenti ricevono contenuti, ma non possono rispondere. In pratica, è come se fosse una mailing list, ma molto più immediata e semplice da gestire.

Telegram per il content marketing: i canali

Telegram è un eccellente strumento di content marketing attraverso cui condividere e promuovere contenuti, come ad esempio quelli del proprio blog. A differenza dei gruppi, i canali sono gestiti solo da chi li crea e prevedono un flusso comunicativo unilaterale che consente esclusivamente all’amministratore del canale di postare link, immagini, video e altri tipi di supporti. In questo modo, è possibile anche creare diversi canali, targettizzando il pubblico in relazione alla tipologia di contenuto pubblicato, automatizzando le liste di contatti e fornendo un accesso diretto alle produzioni aziendali.

Telegram per informare

Oltre che per divulgare le proprie produzioni, Telegram è anche un’ottima soluzione per veicolare comunicazioni aziendali di qualunque tipo, in modo istantaneo e rapido. La funzione può avere applicazioni molteplici: un’azienda può utilizzarla per informare i propri clienti su nuove promozioni, sconti e saldi, per sponsorizzare eventi aziendali, per diffondere comunicazioni straordinarie o anche per gestire i flussi comunicativi interni all’azienda stessa.

Telegram per fornire assistenza

Come gli altri canali social, anche Telegram si va affermando sempre più anche come strumento di customer care. I clienti possono utilizzare le chat Telegram per richiedere chiarimenti e informazioni e l’addetto all’assistenza trova una modalità semplice e intuitiva per rispondere prontamente alle esigenze dell’utente.

LEGGI ANCHE: Twitter per aziende: ha ancora senso crederci?

I bot per personalizzare la propria comunicazione

Altra peculiarità di Telegram è quella di poter personalizzare la propria comunicazione aziendale grazie all’utilizzo dei bot. Esiste una vastissima gamma di bot che permettono di automatizzare i flussi informativi, configurando allo stesso tempo una strategia mirata ed efficace. Ci sono bot per avviare e gestire chat in modo automatizzato, altri per programmare i post, altri ancora per creare sondaggi e monitorare le statistiche. Parliamo, in pratica, di uno strumento di marketing a tutti gli effetti, le cui potenzialità sono, inoltre, in continuo divenire!

3rd Aprile 2020

Tags: , , ,