Marketing automation: che cos’è e come funziona

La marketing automation fa riferimento a un sistema di gestione delle attività ripetitive di marketing attraverso uno specifico software. L’automatizzazione dei processi, rivolto in particolare al segmento della demand generation – ovvero il processo di acquisizione e gestione dei clienti – consente sia una gestione agevolata dei diversi step di fidelizzazione del cliente e sia l’acquisizione di dati utili per lo sviluppo di nuove strategie di marketing.

LEGGI ANCHE: Marketing Mix: che cos’è, perché fa la differenza

Marketing automation: cos’è

Non occorre pensare alla marketing automation come a qualcosa di fantascientifico, criptico e di difficilmente accessibile. In ambito marketing, è necessario gestire una serie di processi che hanno a che fare con una complessità di dati e di operazioni, i quali possono essere appunto automatizzati attraverso software gestionali, i quali sistematizzano le operazioni in base alle indicazioni immesse all’interno della piattaforma. Si tratta di una risorsa che, inevitabilmente, rende estremamente più semplice e controllabile una vasta gamma di attività che, se gestite in modo manuale, richiederebbero un ampio impiego di tempo, esponendo a un alto rischio di commettere errori. La marketing automation mira dunque ad abbattere i tempi di gestione e, al contempo, a eliminare l’incidenza dell’errore umano in tutte le iniziative di marketing, rendendo il proprio servizio di assistenza al cliente estremamente più circostanziato e su misura.

La marketing automation nel concreto: la registrazione delle attività online

Concretamente, attraverso un software gestionale di marketing automation è possibile registrare tutte le attività online eseguite dagli utenti su un sito. Ciò permette ad esempio di archiviare le pagine visitate dal pubblico e il relativo tempo di permanenza, le risposte fornite dai fruitori del sito raccolte attraverso specifici moduli, elaborare report dettagliati su ogni singolo utente, assegnando ad ognuno un punteggio in relazione agli interessi dimostrati durante l’utilizzo del sito.

La marketing automation per la diversificazione delle strategie

Una volta raccolte informazioni specifiche sui diversi utente, il software consente quindi di avviare strategie di marketing e comunicazione mirate e differenziate a seconda dei differenti profili. Sono molteplici le operazioni che è possibile gestire in questa fase; ad esempio, è possibile realizzare campagne di lead nurturing su misura di ogni singolo contatto, modificando il contenuto del messaggio e la proposta commerciale in relazione agli interessi dimostrati da ogni lead o calcolare le performance di ogni operazione svolta, in modo da strutturare strategie via via sempre più efficaci.

LEGGI ANCHE: Sito web aziendale: come costruire una piattaforma efficace

I vantaggi della Marketing automation

La marketing automation, dunque, non si limita al tracciamento dei comportamenti del pubblico né alla semplice vendita personalizzata, ma si tratta di qualcosa di più complesso e che va nella direzione del miglioramento dell’engagement di un business aziendale. Ciò è reso possibile grazie al consolidamento delle relazioni tra impresa e target, in ambito sia b2b e sia b2c. Sul lungo periodo, infatti, un brand è in grado di educare il proprio mercato di riferimento, trasmettendo in modo chiaro ed efficiente la propria visione aziendale, in particolare, attraverso i propri prodotto e servizi, in una relazione diretta marchio-cliente.

23rd Marzo 2020

Tags: , , , , ,