Marketing strategico: che cos’è, definizione e punti di forza

Per un’azienda la pianificazione di strategie e obiettivi è fondamentale nella gestione dei processi e delle attività orientate a consolidare il proprio business. Quando parliamo di strategie a lungo termine, basate su uno studio e su una programmazione analitici di azioni e risultati, parliamo in generale di marketing strategico. Che cos’è il marketing strategico e come funziona?

LEGGI ANCHE: Marketing automation: che cos’è e come funziona

Marketing strategico: gli obiettivi

Il marketing strategico mira a definire strategie e obiettivi da attuare e da perseguire sulla base di una pianificazione a lungo termine. Un simile approccio richiede che l’azienda tenga in considerazione la redditività globale – cioè la redditività complessiva che l’azienda ha ottenuto – e il proprio portfolio di prodotti e servizi, allo scopo di studiare soluzioni utili a massimizzare il proprio fatturato e a raggiungere gli obiettivi prestabiliti.

Le fasi del marketing strategico

Un piano di marketing strategico non può prescindere dalle attività di pianificazione e organizzazione, gestibili attraverso la realizzazione di un piano di marketing che può avere anche durata pluriennale e svilupparsi su un intervallo di tempo compreso tra i tre e i cinque anni. Possiamo strutturare un piano di marketing strategico in tre macro-fasi

  • Fase 1: Analisi di mercato e della concorrenza
  • Fase 2: Selezione del target e studio dei trend di settore
  • Fase 3: Strutturazione del programma di marketing e delle strategie operative

Marketing strategico e marketing mix

Il marketing strategico può essere inteso come un’impalcatura teorica sulla quale strutturare nel concreto le azioni di marketing mix più adatte. Ormai assodato che il marketing non si riferisce meramente alle attività di vendita del prodotto, quanto piuttosto a un modo per tradurre in azioni specifiche le proprie idee, il marketing strategico rappresenta il passaggio successivo, durante il quale vengono individuati gli strumenti e le attività adatti al raggiungimento dei propri obiettivi, in considerazione del mercato di riferimento, del pubblico cui ci si rivolge e di una analisi dei propri prodotti in relazione alle richieste del mercato.

LEGGI ANCHE: Marketing Mix: che cos’è, perché fa la differenza

Pianificare per domani, agire per il presente

Le strategie e i mezzi del marketing mix sono la risorsa attraverso cui un’azienda può e deve tracciare il proprio percorso di crescita sul mercato, analizzando i trend e puntando su innovazione e pianificazione. Al contempo, però, un marchio deve saper produrre reddito nel tempo presente, definendo un sistema produttivo capace, da una parte, di essere competitivo giorno dopo giorno e, dall’altro, di sviluppare idee e soluzioni capaci di farlo crescere in prospettiva futura. In che modo? Attraverso il monitoraggio costante dei risultati, misurando il ritorno degli investimenti effettuati, calcolando la forza del proprio brand, attivando costanti azioni di audit del proprio pubblico e, parallelamente, studiando le evoluzioni del settore, dei proprio competitor e del sistema nel suo complesso.

6th Aprile 2020

Tags: , , , ,