Storytelling aziendale: cos’è e perché fa la differenza

La parola inglese storytelling è la crasi di dei due termini story e telling e può essere tradotta come narrare un racconto. Lo storytelling fa riferimento a una consuetudine che esiste nell’uomo da quando esiste la parola: da quando l’essere umano ha imparato a comunicare, racconta storie. Il puro atto di raccontare, però, porta con sé elementi più profondi della pura esposizione di un evento, reale o di fantasia che possa essere: dietro a una storia vi sono insegnamenti, valori, tradizioni, evocazioni. Inevitabilmente, lo storytelling ha finito con il confluire nell’ambito del marketing di brand e, oggi, è uno degli approcci più efficaci per comunicare con il proprio utente. Lo storytelling aziendale, infatti, non si limita a promuovere una modalità di comunicazione incentrata sui valori funzionali di prodotti e servizi, ma va oltre, si fa portavoce di un bacino di significati, di valori intrinsechi a una marca, permette la creazione di un rapporto empatico tra un marchio e il suo pubblico. Ecco perché lo storytelling aziendale può essere l’elemento vincente del tuo business!

LEGGI ANCHE: Quanto costa un video aziendale: variabili da valutare

Storytelling aziendale: perché crederci

Ogni azienda è diversa da un’altra, per storia, vision, mission, contesto geografico, modalità di gestione e di comunicazione dei propri beni e servizi. Quando un consumatore sceglie cosa e da chi acquistare, lo fa anche in funzione di tutto ciò. Si dice che le persone scelgano gli acquisti secondo un approccio emotivo e che poi lo giustifichino razionalmente. Ogni azienda ha una propria storia da raccontare ed è attraverso la sua narrazione che gli utenti imparano a conoscere e a riconoscere l’identità di un marchio, ciò in cui crede e che vuole esprimere. E, ancora, è attraverso quell’identità che noi consumatori ci leghiamo a un brand, lo selezioniamo e, spesso, lo rendiamo parte del nostro modo di esprimere noi stessi.

Quando lo storytelling aziendale funziona

Perché lo storytelling aziendale si dimostri efficace e funzionale al proprio scopo, è necessario che esso acquisisca il punto di vista del pubblico. Non è un caso che qui parliamo di pubblico e non di consumatore. La storia di cui un brand deve farsi portavoce non deve essere finalizzata a mostrare le qualità funzionali e pratiche dei propri prodotti, bensì fare leva sulle emozioni, su esperienze condivise, raccontando il proprio modo di vedere il mondo, la propria visione, ciò in cui crede: non è marketing di prodotto né propriamente marketing di marchio: è passionalità, personalizzazione, arte.

Gli strumenti dello storytelling

Come si costruisce una strategia di brand storytelling? L’intero processo strategico non può che partire da una auto-analisi che l’azienda deve saper porre in essere. Le domande che essa deve porsi sono: Quali valori rappresentano la realtà aziendale? Di quali idee, principi e significati si fa portavoce? Qual è il pubblico maggiormente affine alle tematiche proposte? Trovate le risposte a ognuna delle domande, si può passare alla fase creativa. Si tratta di un approccio che richiede coerenza e transmedialità: i valori scelti per raccontare l’azienda devono trasparire in ogni atto comunicativo e pubblicitario: video aziendali, contenuti e layout del sito web, linguaggio adottato sui social network, passando anche per elementi strutturali all’immagine coordinata quali il logo, i colori aziendali, il payoff.

LEGGI ANCHE: Organizzare un evento aziendale: 5 idee per farlo originale!

Partire dal ‘Perché‘

La definizione di una strategia di storytelling aziendale ben riuscita richiede, secondo i pareri degli esperti sul tema, un rovesciamento delle modalità narrative e degli intenti. Di solito, una storia inizia con il cosa, prosegue con il come e chiude con il perché di un accadimento. Nello storytelling, invece, il perché è il vero elemento differenziante: perché la tua azienda esiste? Che scopi si pone? Cosa sta cercando di proporre che la concorrenza del settore non garantisce? Lì sta il vero fattore in grado di scardinare le resistenze del pubblico, di conquistarlo emotivamente, di stabilire un vero contatto che non si limita alla mera vendita del prodotto.

8th Luglio 2019

Tags: , , , , ,