Team Building aziendale: perché fa la differenza

team building

Quando si parla di Team Building Aziendale si fa riferimento a tutta una serie di attività e iniziative organizzate nell’ambito di un gruppo di lavoro e finalizzate a migliorare l’affiatamento e la coesione del team. Negli ultimi anni, le imprese stanno dimostrando un’attenzione crescente nei confronti della attività di team experience e sempre più realtà aziendali riconoscono l’importanza di favorire la conoscenza, la collaborazione e la solidarietà fra colleghi di lavoro anche in un’ottica di miglioramento della produttività.

LEGGI ANCHE: Comunicazione aziendale: che cos’è e come definirla

Che cos’è il team building

Il team building sottintende una serie di metodologie che permettono a un gruppo di lavoro di aumentare il proprio affiatamento. I primi studi sul tema sono stati applicati soprattutto in relazione ad obiettivi didattici per i bambini; col tempo, il comparto aziendale ha fatto proprie tali teorie arrivando a strutturare un sistema più complesso: spesso, infatti, le attività sono strutturate previa effettuazione di un’analisi dei bisogni del team, soprattutto nel caso di gruppi di lavoro appena formati o che dimostrano un rendimento deludente.

Gli obiettivi del team building

Principale obiettivo delle attività di team Building è quello di migliorare i rapporti personali interni ai gruppi di lavoro. Membri dello stesso team che sviluppano relazioni più profonde, infatti, sono portati a una maggiore collaborazione, dimostrano un atteggiamento di reciproco supporto, evidenziano livelli di soddisfazione lavorativa più alti e, in conclusione, riescono ad offrire prestazioni più performanti e in tempi più rapidi. Il team building è anche uno strumento utilissimo per ridurre i livelli di stress e per migliorare il clima aziendale.

Attività indoor e outdoor

Le attività di team building aziendale possono essere sviluppate sia indoor e sia outdoor. Nel primo caso, si fa leva sulle cosiddette tecniche brevi attraverso le quali vengono proposte dinamiche come giochi di ruolo, discussioni, analisi di case history. Le attività organizzate all’esterno, invece, sono quelle tipiche della formazione esperienziale e consistono in giochi di squadra o esercizi che richiedono la cooperazione tra i partecipanti. Spesso, si tratta di iniziative praticate a contatto con la natura, non di rado anche particolarmente provanti e pensate appositamente per spingere i partecipanti a un atteggiamento di mutua collaborazione al fine di raggiungere un obiettivo comune.

LEGGI ANCHE: Che cos’è la Digital Transformation: ciò che gli imprenditori dovrebbero sapere

Alcuni esempi di attività per il Team Building

Esistono tantissime tipologie di attività e di giochi pensati appositamente per il team building aziendale. Le attività outdoor più praticate sono quelle che fanno leva sull’aspetto agonistico, utili ad alimentare la competitività fra squadre; tra gli esempi più comuni vi sono il soft air, il laser tag e la caccia al tesoro. Diverse sono però anche le attività dedicate allo stimolo creativo dei dipendenti o semplicemente al loro relax, come il cinema, i concerti, le visite guidate o le cene aziendali. Ulteriori alternative, orientate invece alla formazione dei professionisti, sono i corsi di formazione tecnica o motivazionali e le visite guidate.

16th Gennaio 2020

Tags: , , , , , ,