fbpx

Come creare un depliant pubblicitario efficace in 5 punti

creare un depliant pubblicitario efficace

Il depliant, definito in italiano anche pieghevole, consiste in un unico foglio di carta, piegato in più parti – a differenza del volantino – e utilizzato con intento pubblicitario per promuovere i prodotti e i servizi di un marchio. Il pieghevole non deve essere confuso con la brochure: in entrambi i casi parliamo di prodotti pubblicitari (o informativi) di tipo cartaceo composti da più pagine, ma la brochure si differenzia per via della rilegatura che tiene unite le pagine, a differenza del depliant. Come creare un depliant di successo? Ecco la guida in 5 punti!

LEGGI ANCHE: L’importanza del packaging per il marketing aziendale

1. Che cos’è un depliant

Partiamo prima dalle basi cercando di capire esattamente che cos’è un depliant e come si progetta. Così come il volantino, il pieghevole viene sviluppato su un unico foglio, quasi sempre di formato A4, il quale viene poi piegato in modo da ottenere diverse facciate. A seconda delle modalità di piegatura, è possibile così ottenere, nelle versioni più comuni, 4 o 6 facciate. Il primo step consiste dunque nel progettare la forma del depliant, scegliendo la soluzione migliore per organizzare le informazioni in modo coerente e puntuale.

2. Selezionare lo scopo del depliant

Un depliant deve essere sviluppato con uno scopo specifico. Cercare di veicolare più informazioni possibile tramite un unico documento promozionale è controproducente e indebolisce la forza del messaggio. Dunque è opportuno selezionare accuratamente l’intento del pieghevole: promuovere una nuova linea di prodotti, lanciare una campagna di offerte, presentare l’azienda a 360 gradi, ecc.

3. Scegliere il pubblico di riferimento

I testi, le grafiche, le modalità di distribuzione dipenderanno strettamente anche dal pubblico di riferimento del prodotto promozionale. Il messaggio deve essere confezionato in modo mirato e sulla base del target a cui ci si rivolge. Avere in mente i gusti, i desideri e le aspettative del proprio audience è fondamentale per strutturare una comunicazione efficace e d’impatto.

4. Organizzare le informazioni

La questione più complessa è quella legata all’organizzazione delle informazioni. Si consiglia di reperire e di elencare tutte le info e le immagini che saranno inserite nel pieghevole, per poi procedere con la loro organizzazione all’interno delle pagine. Occorre tenere presente che la prima facciata svolge la funzione di presentazione e quella finale (il retro) è solitamente riservata ai contatti e, volendo, a una breve call to action. I contenuti informativi e promozionali sono invece inseriti nelle facciate interne.

LEGGI ANCHE: Colori aziendali: come sceglierli e con quali obiettivi

5. Curare l’aspetto grafico

Anche l’occhio vuole la sua parte. I contenuti necessitano di un’impaginazione ordinata e facilmente fruibile. Le immagini devono essere della giusta misura – né troppo grandi e né troppo piccole – ed è cruciale realizzare il giusto equilibrio tra testo e immagini. I colori devono essere attrattivi, coerenti con il contenuto del pieghevole, ma anche con l’identità e l’immagine coordinata del brand.

Scopri tutti i nostri servizi di comunicazione!

24th Maggio 2021

Tags: , , ,