fbpx

Blog aziendale: come creare un piano editoriale

piano editoriale per un blog aziendale

Come si idea il piano editoriale per un blog aziendale? Evidentemente, definire una strategia di content marketing per un brand che coinvolge la gestione di uno spazio blogging richiede un approccio analitico e progettuale, che tiene in considerazione gli obiettivi che si pone l’azienda e il proprio pubblico di lettori. Ecco come sviluppare un piano editoriale per un blog.

LEGGI ANCHE: Google My Business: come funziona e quali vantaggi offre

Che cos’è un piano editoriale

Un piano editoriale definisce la strategia comunicativa di un <>brand dal punto di vista della comunicazione verso il proprio pubblico. In relazione a un blog, il piano editoriale stabilisce gli argomenti da trattare, ma anche la periodicità della pubblicazione, gli orari e i giorni più adatti a pubblicare, le modalità di promozione dei contenuti attraverso le altre piattaforme aziendali (Facebook, Instagram, LinkedIn, newsletter, FEED, ecc.). Inoltre, lo sviluppo di un piano editoriale avviene in considerazione degli obiettivi strategici del marchio.

Definire gli obiettivi

Prima di sviluppare un piano editoriale per un blog, l’azienda deve avere ben chiaro l’obiettivo (o gli obiettivi) per cui scrive e, in considerazione di essi, stabilisce la tipologia di contenuto più adatta. L’azienda, attraverso il proprio blog, può stabilire di voler aumentare il traffico verso il proprio sito: in quel caso, opterà per articoli di interesse generale, guide, tutorial o contenuti che mirano a intrattenere. Se l’obiettivo è di favorire un aumento delle vendite, il blog può diventare una vetrina in cui descrivere e raccontare i prodotti/servizi aziendali. Un blog è anche un eccellente strumento di branding attraverso cui l’azienda può dimostrare la propria competenza, stabilire rapporti più stretti e bidirezionali con il pubblico, raccontare la propria storia per consolidare il proprio storytelling.

Individuare il proprio pubblico

La gestione complessiva del blog, che include la selezione degli argomenti di cui parlare, il Tone of Voice più appropriato, gli orari di pubblicazione, non può prescindere dall’individuazione del proprio pubblico di riferimento. Ogni scelta editoriale nasce anche dalla selezione del proprio target: un conto, ad esempio, è scrivere per un pubblico di inesperti, ma interessati, che necessitano di essere informati, guidati o intrattenuti, altro conto è scrivere per una platea di addetti ai lavori, in possesso di un know how solido. L’individuazione del proprio target è dunque parte della fase di definizione degli obiettivi, di cui al paragrafo precedente.

Struttura del blog e analisi dello scenario

Un blog deve essere dotato di una struttura chiara e riconoscibile. La scelta delle categorie che compongono il blog è di cruciale importanza, dà una direzione chiara al progetto editoriale e permette all’utente di comprendere immediatamente che tipologia di articoli troverà all’interno della sezione. Si tratta di una scelta che va presa anche in considerazione di una accurata analisi dello scenario e dei competitor. Le domande da porsi in questa fase sono: cosa hanno fatto gli altri concorrenti? Come posso distinguermi dagli altri? Quali argomenti non sono stati trattati o sono stati affrontati superficialmente nel web? Di cosa è in cerca il pubblico che la mia azienda è in grado di fornire?

LEGGI ANCHE: Comunicazione aziendale: che cos’è e come definirla

Il piano editoriale e il monitoraggio

Tutte le attività di analisi strategica sono propedeutiche alla concretizzazione di un piano editoriale per il blog mirato. Il piano editoriale così definito avrà stabilito: quali tipologie di argomenti affrontare, il tono di voce più adatto, la periodicità delle pubblicazioni, giorni e orari per la pubblicazione, stile del contenuto e struttura dei singoli articoli. La fase successiva è quella del monitoraggio dei risultati. Analizzare i dati permette di comprendere quali contenuti abbiano maggior impatto per il pubblico e gli orari più adatti in cui pubblicare, l’efficacia delle strategie di posizionamento e le reazioni del pubblico. L’analisi permette di modificare la strategia di partenza e di ottimizzare il piano di gestione del blog in modo da raggiungere risultati migliori e più velocemente.

4th Novembre 2020

Tags: , , , , , ,