fbpx

Payoff aziendale: che cos’è e caratteristiche

payoff aziendale che cos’è

Per un brand, il payoff rappresenta un elemento cruciale perché è parte integrante del marchio in modo pressoché costante: esso si integra al logo e a tutte le altre attività di tipo visuale, campeggia sul sito web, è incluso in ogni atto pubblicitario online e offline, esprimendo nel modo più compiuto e appariscente l’identità aziendale, il suo posizionamento sul mercato e i suoi valori. Ma che cos’è esattamente il payoff aziendale?

LEGGI ANCHE: Buyer Persona: che cos’è e come identificarla

Che cos’è il payoff

Il payoff è l’elemento testuale che accompagna il logo di un’azienda e ne estende il significato e l’aspetto comunicativo. Il payoff, dunque, è parte integrante e immutabile della narrazione di brand, esplicita l’identità del marchio e rafforza la sua presentazione pubblica. Si tratta di un elemento che solitamente non muta nel corso del tempo, ma resta indissolubilmente legato alla storia dell’azienda fino a diventare in un certo modo una sua estensione. In quanto tale, il payoff è anche una promessa che l’azienda fa ai propri utenti.

Caratteristiche di un payoff

Un payoff, come detto, identifica la filosofia dell’azienda, la caratterizza e la definisce presso il proprio pubblico e non solo. Ciò significa che ideare una frase che, in pochissimo spazio, esprima i valori fondamentali di un brand, in modo facilmente comprensibile, efficace e coerente, è tutt’altro che semplice. Un payoff solitamente presenta queste tre caratteristiche:

  • Brevità: la frase deve essere corta, perché deve poter comunicare in modo immediato, esplosivo. Inoltre, trattandosi di un elemento anche grafico, deve essere breve per facilitare la sua collocazione all’interno di ogni atto promozionale.
  • Coerenza: Fondamentale è che il payoff esprima valori, visioni e un tono di voce in linea con l’identità manifestata dall’azienda e i suoi prodotti.
  • Veridicità: La coerenza comunicativa deve trovare riscontro anche nell’offerta commerciale e dall’esperienza d’acquisto complessiva proposti dal marchio. Il payoff, infatti, è una promessa che l’azienda fa ai propri utenti, a cui non può sottrarsi.

Dove si usa il payoff

Il payoff è presente in ogni atto comunicativo dell’azienda, sia di carattere promozionale che istituzionale. Esso, come detto, è parte del logo e, in alcuni casi, può persino sostituirlo. Il payoff è presente nelle produzioni grafiche come locandine, brochure, cartellonistica, sia su supporti audio-video quali spot radio-televisivi e video promozionali.

LEGGI ANCHE: Colori aziendali: come sceglierli e con quali obiettivi

Differenza tra payoff e claim

Spesso si fa confusione tra il payoff e il claim (o tagline). Il payoff, come ormai ampiamente chiarito, è parte integrante dell’identità dell’azienda e la identifica in ogni momento della sua storia. Il claim può essere inteso come il vecchio slogan, ovvero una headline d’impatto elaborata per una specifica campagna promozionale, legata a un prodotto o a una linea di prodotti, in ogni caso destinata a non durare nel tempo. Solitamente, il ciclo vitale del claim termina insieme alla campagna promozionale per cui è stato ideato.

Scopri tutti i nostri servizi di comunicazione!

29th Giugno 2021

Tags: , , ,