cena ziendale: cosa non fare

Le cene aziendali sono momenti un po’ particolari della vita lavorativa di un professionista: si tratta di situazioni in cui, per qualche ora, colleghi e capi sembrano svestire i panni canonici per indossarne altri più informali, favorendo la socializzazione e rafforzando il senso di appartenenza a una realtà comune. Il clima disteso, l’aria di festa e, diciamocelo, l’abbondanza di alcol, però, possono rappresentare un mix di fattori capace di spianare la strada verso gaffes e figuracce. Ecco, allora, le 5 cose da non fare assolutamente durante una cena aziendale.

LEGGI ANCHE: Come organizzare un evento aziendale efficace

1. Aggredire il buffet

Non importa che siano le dieci e mezzo di sera e stai aspettando famelico da almeno un’ora: conserva il tuo aplomb e avvicinati al buffet con garbo. Non essere il primo ad aprire le danze e non riempire il piatto rischiando di perdere pezzi lungo il tragitto verso il tuo posto a sedere. Un professionista si giudica anche dai dettagli e mostrarsi al proprio superiore come un vorace trangugia-tartine non è un gran biglietto da visita.

2. Ubriacarsi

Il vero mantra di una cena aziendale è: conservare la dignità, qualunque cosa accada. E il nemico numero 1 sulla strada verso la rettitudine è, senza ombra di dubbio, una sbronza. Ok, c’è aria di festa e anche l’amministratore delegato appare alquanto alticcio. Non lasciarti sedurre dagli alibi e cerca di giocare in difesa, soprattutto se non sei un assiduo bevitore. Certo, qualche bicchierino in più renderà le cose più divertenti, ma non è quello che pensa il te stesso di domani mattina, colui che è chiamato a porgere le scuse per battutacce e chissà che altro.

3. Vestirsi in modo non consono

Prima di scegliere la mise più adatta alla serata, informati in modo adeguato. Chiedi ai colleghi che sono in azienda da più tempo di te come si articolano le cene aziendali e che tipo di clima troverete, informatevi sulla location e adattate il look al contesto. Come regola generale, se hai dei dubbi ricorda che è meglio essere troppo eleganti che troppo casual. Per le donne: evitate un abbigliamento troppo aggressivo, con scollature prorompenti e tacchi vertiginosi. Sobrietà dovrebbe essere la parola-guida.

4. Prendersi la scena

Soprattutto se non hai rispettato il punto 2, sensazioni di entusiastica euforia potrebbero pervadere il tuo spirito e spingerti a riscoprire quell’estroversione che, nelle ore di ufficio, lasci spesso sopita. Magari, tutto ad un tratto, hai stabilito che è arrivato il momento di conoscere davvero i tuoi colleghi e di farti conoscere da loro. Beh, si è appena accesa la spia del pericolo! Cerca di non essere invadente né teatrale, non esagerare con le confidenze o con le domande indiscrete, cerca di non auto-proclamarti anima della festa: ricorda, le persone che sono sedute al tuo tavolo sono le stesse con cui condividerai l’ufficio domani.

LEGGI ANCHE: Le 5 regole auree per gestire una pagina Facebook aziendale

5. Fare gli schizzinosi

Al contrario della minaccia numero 1, chiudiamo con un consiglio per i più sofisticati: non abbiate la puzza sotto il naso e cercate di accettare tutte le portate. Non fate smorfie se il cibo non vi aggrada ma limitatevi ad assaggiarlo e a lasciarlo nel piatto. Nel relazionarvi con i colleghi, cercate di non dare mai l’idea di non voler essere lì (anche se in molti casi può essere vero); dunque non isolatevi con il cellulare e siate cordiali con i vostri commensali, dimostrando interesse per i loro discorsi.

Scopri tutti i nostri servizi per l’organizzazione di eventi!