Strumenti di web marketing: guida per imprenditori principianti

strumenti di web marketing

Per un imprenditore che non ha dimestichezza con la tecnologia digitale, approcciarsi al web marketing può risultare complicato. D’altra parte, è superfluo dire che oggi qualunque tipo di azienda, se vuole essere competitiva, necessita di una solida presenza online. Conoscere almeno i concetti base del marketing digitale è fondamentale per chiunque si trovi a gestire un business, ma quali sono questi “concetti base”?

LEGGI ANCHE: Customer care: ecco perché è una risorsa di marketing

Web marketing: mettiamo ordine

Parlare genericamente di web marketing non può che creare confusione e innalzare lo stato di ansia di chi si trova per la prima volta ad avere a che fare con le attività di promozione digitale. Il web marketing, infatti, include tantissimi strumenti, strategie e approcci, ognuno dei quali è gestito da figure professionali specifiche. Ogni azienda che investe in attività di promozione online compie delle scelte, decidendo di optare su determinati strumenti in relazione ai propri obiettivi, al target di riferimento e al budget a disposizione. Nei prossimi paragrafi entreremo nello specifico.

SEO – Posizionamento sui motori di ricerca

L’acronimo SEO sta per Search Engine Optimization, ovvero Ottimizzazione per i Motori di Ricerca. Avete presente quando effettuiamo una ricerca su Google? Certamente sì. Ad ogni nostra ricerca, in relazione alle parole chiave che inseriamo nella barra di Google, il motore di ricerca genera un elenco di siti web. Quei siti web sono stati scelti da Big G poiché valutati come i più rispondenti alle esigenze dell’utente. Ma come si fa a ‘convincere’ Google che il nostro è un sito di qualità? La risposta a questa domanda sarebbe in realtà molto complessa. Qui ci limitiamo a dire che Google è in grado di valutare la qualità di un sito sulla base di centinaia di parametri tra cui la qualità dei contenuti testuali, l’efficienza e la navigabilità di un sito web, il rispetto delle normative sulla privacy, la quantità e la tipologia di link che riceve da altri siti.

SEA – Le inserzioni a pagamento

SEA sta per Search Engine Advertising e sta ad indicare le campagne di promozione online effettuate tramite inserzioni a pagamento. A differenza della SEO, che permette a un sito di acquisire traffico senza affrontare alcun costo, la SEA è la disciplina del web marketing che si occupa di acquistare visibilità attraverso banner pubblicitari su siti web, inserzioni a pagamento nella pagina principale di Google o attraverso video sponsorizzati su YouTube.

SMM – il social media marketing

Anche i meno esperti sono perfettamente consapevoli di quanto oggi siano importanti i social network. Il social media marketing comprende tutte le strategie e le attività che un marchio effettua tramite piattaforme come Facebook, Instagram, YouTube, TikTok, LinkedIn, ecc. Definire una strategia di comunicazione e pubblicità sui social richiede, come qualunque altra attività di web marketing, un approccio analitico. Non è sufficiente popolare la propria pagina Facebook di post per catturare l’attenzione degli utenti e generare vendite.

LEGGI ANCHE: Google My Business: come funziona e quali vantaggi offre

DEM – promozione tramite newsletter

DEM è l’acronimo di Direct Email Marketing. Anche voi ricevete quotidianamente delle newsletter dai siti di proprio interesse? La gestione di email permette di consolidare rapporti duraturi e fiduciari con i propri clienti e, soprattutto, di sviluppare strategie personalizzate per ognuno di essi, proponendo offerte speciali, sconti, omaggi e altre tipologie di benefit attraverso cui creare e ampliare il proprio bacino d’utenza.

31st Agosto 2020

Tags: , , , , ,