fbpx

Amazon marketing: la guida completa all’uso della piattaforma

vendere su Amazon

Amazon è la piattaforma ecommerce più nota e sviluppata al mondo. Si stima che sul sito, ogni anno, vengano completate oltre 5 miliardi di transazioni, per un giro d’affari in costante crescita e che viene alimentato anche dalle abitudini dei consumatori. Secondo alcune statistiche, infatti, il 90% della gente comune controlla i prezzi su Amazon prima di procedere con l’acquisto dei beni di proprio interesse. La metà delle vendite effettuate tramite la piattaforma di Jeff Bezos proviene da venditori terzi, che utilizzano la piattaforma per estendere il proprio giro d’affari. Insomma, per un’azienda, essere presente su Amazon può fare la differenza per il proprio business.

LEGGI ANCHE: Affiliate Marketing: che cos’è e come funziona

L’account venditore: Base e Pro

Per poter vendere su Amazon occorre prima di tutto creare un proprio account venditore. è possibile scegliere tra due tipologie di profilo: base e pro.

L’account base è destinato ai venditori che scelgono di gestire un proprio negozio online senza partita IVA. Come facilmente intuibile, l’account base presenta alcune limitazioni:

  • Permette di vendere fino a un massimo di 40 oggetti al mese
  • Non consente di creare carrelli collettivi e ogni oggetto deve essere caricato manualmente
  • Possono essere vendute solo alcune categorie di prodotto
  • Non è presente la funzione di gestione del magazzino
  • Non è possibile proporre la confezione regalo

L’account base non presenta costi di sottoscrizione, ma prevede una quota pari a 0,99 centesimi da versare alla piattaforma per ogni oggetto venduto.

L’account Pro, invece, è destinato ai possessori di partita IVA. Al costo di 39,99 euro al mese, la modalità pro offre i seguenti servizi:

  • Nessun limite di oggetti vendibili ogni mese
  • Zero costi fissi sulla vendita dei prodotti
  • Nessuna limitazione sulle categorie di prodotto
  • Possibilità di collegare il profilo Amazon al proprio ecommerce e di disporre del servizio di gestione magazzino
  • Possibilità di effettuare caricamenti collettivi dei prodotti
  • Possibilità di offrire il servizio di pacco regalo

Vendere su Amazon: le commissioni

Come anticipato, l’account base prevede una commissione di chiusura pari a 0,99 centesimi, che viene applicata sulla vendita di ogni articolo, a prescindere dal valore dell’oggetto venduto. Tale commissione non è prevista per gli account pro. Entrambi i profili, però, sono soggetti al versamento di una commissione sulla segnalazione, cioè delle tariffe imposte da Amazon per la gestione delle transazioni. Tale commissione è invariabile e si applica allo stesso modo sia sugli account pro che su quelli base e dipende dalla categoria merceologica del prodotto. Essa è pari al 15% per articoli dei settori abbigliamento e didattica, al 12% per il bricolage, all’8% sugli articoli per la cura della persona (con importo fino a 10 euro. Del 15% per cifre superiori), al 7% per informatica ed elettronica.

Iscriversi su Amazon: cosa serve

Per creare un proprio account base è sufficiente completare l’iscrizione utilizzando i propri dati personali. Diverso è il discorso per gli account pro, ai quali viene richiesto di inserire:

  • Una carta di credito dove ricevere i pagamenti
  • Un indirizzo mail certificato
  • Un conto corrente con relativo codice IBAN
  • La partita IVA dell’attività
  • Indicazioni sulla tipologia di impresa
  • Il luogo e la data di inizio attività
  • Numero di iscrizione al Registro delle Imprese
  • Numero di telefono aziendale

LEGGI ANCHE: Brand Extension: che cos’è e come gestirla

Come creare un’inserzione Amazon

<b è relativamente semplice: è sufficiente seguire le istruzioni fornite dalla piattaforma.

Per prima cosa, entrare nella sezione catalogo e quindi cliccare su Aggiungi nuovo prodotto. A quel punto è possibile selezionare tra i prodotti simili a quello che si vuole proporre, così da abbinare immediatamente il prodotto a una specifica categoria merceologica. Se nessun oggetto presente nel database corrisponde a quello che si vuole proporre, basta cliccare su Crea nuova offerta.

Si passa poi alla fase di creazione dell’inserzione, durante la quale occorrono tre cose:

  • Una gallery fotografica del prodotto: scegliere foto nitide, neutre e in cui il prodotto è ben visibile da ogni prospettiva
  • Il titolo dell’inserzione: si consiglia di inserire tutte le informazioni utili come tipologia di prodotto, marca, colore e dimensioni
  • Testo: nella sezione testuale è bene inserire ogni info utile sull’oggetto, fornendo il maggior numero di dettagli possibile.

A quel punto, non bisogna fare altro che mettere l’oggetto in vendita.

 

Scopri tutti i nostri servizi per Web Marketing

2nd Gennaio 2021

Tags: , , ,