I tuoi Cookie sono conformi alla normativa 2022?

Scopri perchè è importante aggiornare il tuo sito con le cookie esatte

Il 10 Gennaio 2022 sono entrate in vigore le nuove linee guida dell’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali in materia  di Cookie e strumenti di tracciamento. Questo adeguamento normativo non è in realtà nuovo, ma è il punto di arrivo di un processo strutturato, spesso anche complicato da comprendere e, proprio per questo, reso possibilmente più facile.

Ma che significa essere in regola con la normativa Cookie 2022?  Vediamolo qui

Cosa sono i cookie e perché il visitatore di un sito web deve accettarli?

La definizione dei cookie è ben nota e qui vogliamo solo limitarci a ricordare che altro non sono se non una stringa di codice che il sito salva sul computer degli utenti, quando questi lo visitano. Serve sostanzialmente per “ricordarsi dell’utente visitatore”, magari per salvare alcune sue preferenze e costruirne il profilo (cookie di profilazione), o anche per consentire il corretto funzionamento di alcuni step del sito stesso (cookie di sessione), senza costringere il navigatore una seconda volta a fare lo stesso percorso di accettazione. In tal senso si muovono i cookie delle piattaforme di Google Analytics e Facebook Ads, ad esempio, per proporre annunci pubblicitari quanto congrui con gli interessi degli utenti visitatori dei siti web.

Sono comunque temporanei la cui durata viene stabilita secondo i contenuti che si vogliono raccogliere.
I Cookie servono infatti anche a tracciare i comportamenti dell’utente a fini marketing, a patto che chiaramente l’utente ne sia messo al corrente e gli si chieda, per l’appunto, il consenso. Proprio per questo le cookie policy devono essere limpide e ben comprensibili per l’utente e i siti web luoghi accoglienti e sicuri nei quali gli utenti possono trovare tutte le informazioni di cui necessitano. 

Cosa bisogna fare allora per adeguare il proprio sito web alle nuove normative cookie 2022? 
Vediamolo qui di seguito quali sono i cookie richiesti dal nuovo regolamento e la veste con cui si presentano all’utente che naviga  il sito web stesso.

Alert Cookie Banner

La normativa prevede che, se vengono utilizzati cookie di profilazione o altri identificatori non tecnici, è importante utilizzare il cookie banner per informare l’utilizzatore del sito web. Mentre infatti i cookie tecnici sono di funzionamento e servono per utilizzare il sito web (è il caso del carrello di un ecommerce, ad esempio), i cookie di profilazione o tracciamento non sono essenziali al funzionamento del sito e al suo utilizzo da parte del navigatore. Semmai sono utili al proprietario del sito (o a piattaforme esterne nel caso di cookie di terze parti, come Analytics), per “raccogliere informazioni” sui suoi target e creare magari azioni di marketing successive. Il cookie banner è quel pop up che si apre non appena un visitatore atterra sulla pagina web, e serve a rendere esplicita la presenza di cookie tecnici e di profilazione e, nel caso di questi ultimi, la possibilità di accettarli o meno. 

Fondamentale è sempre dare la possibilità di accettare o rifiutare i cookie, magari utilizzando dei bottoni dedicati alle due differenti opzioni. Soprattutto poi nel caso in cui la profilazione o i tracciamenti avvengano  anche da terze parti. Per rispettare la normativa è necessario “rendere la vita semplice” e chiara all’utente, magari indicando nel pop up banner quali cookie sono presenti e la possibilità di scegliere quali accettare prevedendo anche delle caselline da flaggare a discrezione dell’utente.

Bisogna che vengano disposte tante opzioni da flaggare per quante sono le terze parti, così da dare la possibilità all’utente di scegliere esattamente quali accettare. Affinchè il sito web “sia a norma” è anche indispensabile che sia presente il link alla privacy policy e alla cookie policy contenente l’informativa completa. Attenzione al design! È fondamentale che il pop up banner si identifichi e distingua nettamente dal resto del sito web, mettendo in risalto la possibilità di accettare o meno i cookie non tecnici e contenere anche una “X” per chiudere il banner, senza accettare l’installazione dei cookie di profilazione e tracciamento. Il Garante consiglia inoltre di implementare un segno grafico, posizionato anche nel footer del sito web, per indicare lo stato dei consensi resi dall’utente, con il link per poter modificare, in qualsiasi momento, le scelte di dettaglio.

Raccolta del consenso

Un adempimento importante riguarda la registrazione dei consensi raccolti (o revocati) e conservati in un apposito database. In caso di controllo, infatti, vi sarà l’obbligo di documentare alle autorità l’effettiva volontà dell’utente ai cookie autorizzati. Non è più considerato legale il consenso automatico dato con lo scroll della pagina. Il consenso infatti potrà essere considerato valido solo se ci sarà una azione volontaria da parte dell’utente, come il clic sul bottone di accettazione cookie. A non essere più legali anche i cookie wall, cosiddetti perché “fanno da muro” in caso di mancata accettazione e impediscono all’utente di proseguire nella navigazione del sito web.

In Conclusione

Cercate di mantenere sempre aggiornate le vostre policy, la Cookie e L’Informativa Privacy, in quanto, in caso di controlli, sarete voi a rispondere in prima persona di eventuali violazioni, perché Titolari del trattamento dei dati che verranno raccolti tramite il vostro sito. Proprio per questo, è importante che possiate verificare, qualora abbiate già un vostro sito web, che questo risulti a norma.
Nel caso in cui stiate valutando invece di creare un sito web da zero, sarà un’ottima strategia quella di affidarsi ad un’agenzia che conosca bene la normativa vigente, oltre ad essere anche esperta in web designer e in realizzazione siti web milano.

LA NEWSLETTER DI MEDIATICA

Rimani sempre aggiornato sul mondo di mediatica

Altri articoli dal Blog di Mediatica