fbpx

Sito in HTML VS. CMS: soluzioni di web design a confronto

Sito in HTML o CMS

Ci sono siti web e siti web. Già, perché le piattaforme digitali non sono tutte uguali e le modalità con cui sono sviluppate influenzano massimamente il risultato finale. Proviamo qui a ragionare su due soluzioni: i siti realizzati in HTML e quelli sviluppati tramite CMS, per comprendere quale alternativa sia consigliabile adottare per il proprio progetto web.

LEGGI ANCHE Tendenze web marketing 2022: cosa aspettarci il prossimo anno

Cosa sono i CMS

Il CMS – acronimo di Content Management System – è un software che permette la realizzazione di siti web e l’organizzazione dei suoi contenuti mediante l’utilizzo di un’interfaccia grafica. Ciò significa che attraverso il CMS è possibile realizzare un sito anche senza alcuna conoscenza specifica di programmazione. L’alternativa, senza l’utilizzo di un CMS, è quella di sviluppare la piattaforma digitale mediante l’impiego del codice, programmando l’intero software lato server in modo dinamico.

I siti in HTML

L’HTML – acronimo di HyperText Markup Language – è un linguaggio di programmazione che permette di sviluppare soluzioni digitali attraverso un codice. Tale soluzione consente così una notevole libertà di personalizzazione dei contenuti, proprio perché svincolata da qualsivoglia strumento visuale che limita le funzioni e le possibilità di sviluppo.

Punti di forza e limiti del CMS

Il CMS è uno strumento che permette di rendere accessibile lo sviluppo web anche a quanti non conoscano i linguaggi di programmazione digitale. Essi si rivelano tool utilissimi per sviluppare con facilità e abbattere i tempi di realizzazione. Inoltre, i CMS offrono una vasta gamma di plugin ed estensioni attraverso cui personalizzare la piattaforma e integrare nuove funzioni utili all’utente. Ciò nonostante, si tratta inevitabilmente di strumenti con delle limitazioni imposte dalla struttura stessa del software. Inoltre, molti plugin sono a pagamento e impongono di dover affrontare spese ulteriori per implementare le funzioni richieste.

Punti di forza e limiti dell’HTML

L’HTML permette di realizzare siti web anche molto complessi senza alcuna limitazione se non quelle imposte dalle conoscenze e dalla creatività del programmatore. Il sito web in HTML può essere definito come la piattaforma realizzata su misura in ogni dettaglio, dal tema ai colori alle funzioni che il sito è in grado di offrire. Per tale ragione, mediamente un sito web sviluppato in questo modo presenta costi superiori e tempi di realizzazione più lunghi rispetto all’approccio visuale dei CMS.

LEGGI ANCHE Cosa significa SEO, SEA e SEM: facciamo chiarezza

HTML o CMS: quale scegliere

E dunque: meglio un sito in HTML o uno realizzato tramite CMS? Una risposta univoca non esiste. Sebbene i siti in HTML offrano migliori prestazioni e una libertà di sviluppo pressoché illimitata, essi sono anche fortemente legati alle abilità del programmatore e presentano costi superiori per la realizzazione. Con il CMS, invece, le operazioni più semplici (come ad esempio il caricamento di un articolo o la modifica dei testi) possono essere gestite da chiunque possieda rudimenti di informatica. In conclusione, la scelta finale dipende dalla tipologia di progetto, dalla sua complessità, dalle esigenze di gestione e dal budget disponibile.

Scopri tutti i nostri servizi di web marketing!

30th Agosto 2021

Tags: , , , , ,