fbpx

Come guadagnano gli influencer? Ecco la risposta

influencer guadagno

Come guadagnano gli influencer? La domanda, apparentemente, banale, rappresenta in realtà un ottimo spunto di riflessione per soffermarci a pensare su un fenomeno che, nonostante sia ormai parte della nostra quotidianità, non possiamo realmente affermare di conoscere. Le star del web, gli influencer, gli youtuber, ecc. possono contare su un vasto bacino di utenti che riconoscono ai propri idoli credibilità e fiducia e che essi ricambiano fornendo contenuti digitali ai propri fan. Trattandosi però di prodotti, per la maggior parte dei casi, forniti in modalità gratuita, come si genera il guadagno degli influencer?

LEGGI ANCHE: Acquistare follower su Instagram: 5 motivi per NON farlo

Cosa si intende per influencer

In termini di marketing pubblicitario, l’influencer è un personaggio in possesso della capacità di esercitare, appunto, un’influenza, presso un pubblico di riferimento. La capacità di indirizzare l’opinione pubblica, il gusto, la moda o le condotte fanno degli influencer dei perfetti veicoli di diffusione di messaggi promozionali.

L’influencer è inevitabilmente associato al mondo dei social media: Instagram, Facebook, YouTube, Twitch, TikTok e diverse altre piattaforme rappresentano il canale di riferimento per chi opera nel marketing d’influenza e sfrutta la logica comunicativa delle piattaforme per espandere e consolidare il proprio seguito.

Cosa fa un influencer

La parola “influencer” assume un’accezione forse troppo generica per definire una figura, viceversa, piuttosto molteplice. Gli influencer sono persone che pubblicano contenuti presso una propria community. Ciò interessa allo stesso modo gli youtuber, i gamer, gli esperti di moda, personaggi dello sport e dello spettacolo. In senso ampio, un influencer è chiunque sia in grado di esercitare un condizionamento presso un pubblico di riferimento. Dunque, qui non si tratta di ragionare sulla figura dell’influencer dal punto di vista tecnico, quanto piuttosto di comprendere le dinamiche di tipo economico che orbitano attorno a tale logica. Un influencer può essere tale perché offre contenuti di tipo giornalistico e informativo o perché propone intrattenimento oppure, genericamente, perché gode di notorietà. Non esiste un’attitudine specifica dell’influencer. Torniamo così alla domanda iniziale: come guadagna un influencer?

Come guadagna un influencer: le pubblicizzazioni di prodotti

Il primo mezzo di guadagno per gli influencer è rappresentato dalla sponsorizzazione di prodotti e servizi attraverso i propri canali di comunicazione. Foto, post, brevi reclame all’interno di video o clip create ad hoc sono alcune delle formule utilizzate per promuovere in modo esplicito le produzioni dello sponsor. Il punto di forza degli influencer sta senza dubbio nella loro affidabilità e credibilità presso il pubblico di riferimento, caratteristiche che vengono dunque ‘trasferite’ al prodotto reclamizzato.

Le altre forme di guadagno: il merchandising

Intorno alle pubblicità orbita la maggior parte dell’indotto generato dall’influencer marketing. Non è solo in quel modo, però, che si generano profitti. Un altro strumento di business è rappresentato dal merchandising: un influencer può essere considerato a tutti gli effetti alla stregua di un brand e, in quanto tale, può utilizzare la propria riconoscibilità per promuovere linee di prodotto: capi di abbigliamento, gadget, riviste e altro materiale cartaceo sono alcune delle collezioni che alcuni influencer utilizzano per incrementare i propri affari.

Le altre forme di guadagno: gli abbonamenti

Una terza via di lucro a disposizione degli influencer è quella dei servizi in abbonamento. Alcune tipologie di influencer, in particolar modo quelli che propongono contenuti virali come ad esempio tutorial o rubriche, possono offrire servizi in abbonamento che danno accesso a contenuti riservati, alimentando la creazione di community ancor più fidelizzate all’interno del proprio audience.

LEGGI ANCHE: YouTube e Twitch a confronto: vantaggi e svantaggi di ognuno

I numeri contano… Ma non solo

Da qui si capisce abbastanza facilmente perché raggiungere un alto numero di followers, iscritti al canale o like è un fattore che fa la differenza. un influencer, volendo dare un dato numerico, può essere considerato tale se raggiunge almeno i 10-15 mila contatti. Le aziende che investono in pubblicità, però, non danno importanza solo al numero di followers. Un dato forse ancor più significativo è quello relativo all’engagement, ovvero alla frequenza con cui la community interagisce. Un’ulteriore considerazione va fatta in merito alla tipologia di community, a quanto è in target, alle sue caratteristiche. Insomma, i numeri contano, ma non sono tutto.

Scopri tutti i nostri servizi di social media marketing!

8th Febbraio 2021

Tags: , , , , ,