fbpx

Come creare una strategia di Funnel Marketing efficace

creare una strategia di funnel marketing

Attraverso una strategia di Funnel Marketing si definisce un percorso d’acquisto che pone il focus sul cliente – effettivo o potenziale – e che lo guida verso l’acquisizione di informazioni atte a favorire l’effettuazione di un acquisto consapevole. Ma che cos’è e come si crea una strategia di funnel marketing davvero efficace?

LEGGI ANCHE: Che cos’è un piano marketing e come strutturarlo

Che cos’è il Funnel marketing

Il funnel marketing è un modello di marketing digitale che basa la sua logica sulle abitudini di scelta del consumatore, definendo un percorso ad hoc per favorire la conversione dell’utente in acquirente. Funnel significa Imbuto ed è rappresentativo di un processo secondo cui l’utente, grazie anche a una serie di strumento quali sito web, campagne a pagamento su Google e social, blog, email marketing, viene convinto prima a conoscere e, quindi, ad acquistare i prodotti e servizi che l’azienda propone. Viene utilizzata l’immagine dell’imbuto poiché molti sono gli utenti che entrano nel percorso delineato, ma solo una piccola parte lo percorrà per interno fino a concludere l’acquisto o persino a diventare un cliente fidelizzato del brand

Come si struttura un percorso di Funnel Marketing

L’imbuto di una strategia di Funnel Marketing si struttura in 4 momenti, che a loro volta traggono ispirazione dal modello AIDA, un paradigma elaborato a fine ‘800 da un businessman americano. Le 4 fasi sono sintetizzate in: consapevolezza, interesse, decisione e azione.

1. Consapevolezza

Il momento della consapevolezza è quello in cui un utente si rende conto di avere un bisogno o desiderio. Ad esempio, se l’utente necessita di un nuovo PC, inizierà a cercare in rete informazioni sui prodotti disponibili sul mercato, sulle caratteristiche proposte dai diversi produttori, sui prezzi.

2. Interesse

A questo punto l’utente sa che ha un bisogno da soddisfare, ma non è ancora pronto all’acquisto. Questa è dunque la fase in cui occorre intercettare le sue necessità, ma anche le sue difficoltà e il suo timore di scegliere. Durante il momento dell’interesse, non va fatto l’errore di parlare di prodotti, costi, vantaggi e opportunità. In questo momento l’utente va compreso e guidato nella propria scelta. Ad esempio, qui è possibile fornire informazioni sulle specifiche tecniche dei PC, guidarlo verso una decisione consapevole.

3. Decisione

La fase di decisione è cruciale per concludere positivamente il percorso di funnel marketing. Ora l’utente ha maggiore consapevolezza sul prodotto di cui è in cerca e occorre motivarlo. Questa è la fase in cui si può intercettare l’utente tramite strumenti come ad esempio campagne PPC, inserzioni sui social network, pagine di blog bene ottimizzate, mail specifiche, schede prodotto efficaci.

LEGGI ANCHE: Email marketing: come scrivere una newsletter efficace

4. Azione

Siamo nella fase in cui concretizzare l’intera strategia, quella dell’azione. L’utente dispone di tutte le informazioni utili e ha imparato a conoscere il nostro brand. Ciò significa che l’utente va guidato verso l’acquisto. Come? Una risposta univoca non c’è, ma le regola generali sono: strutturare una pagina web con la giusta quantità di call to action, guidare l’utente verso un percorso di vendita esile e facile da gestire, fornire strumenti di supporto funzionali come ad esempio chatbot e numeri di telefono facilmente accessibili. A volte, basta un dettaglio fuori posto per vanificare l’intero lavoro!

Scopri tutti i nostri servizi di web marketing!

16th Marzo 2021

Tags: , , ,