Con l’arrivo del nuovo anno, ci prepariamo tutti a rimettere mano alle nostre strategie di digital marketing, con la prospettiva di ottimizzare il sistema di vendita e di efficientare un piano di conversione utile a incrementare il fatturato. Prima di sviluppare nuove idee, però, è bene conoscere e sfruttare quelli che saranno i trend e-commerce 2022, le novità che sposteranno gli equilibri e permetteranno di rendere più efficace la nostra presenza sul web!

LEGGI ANCHE: Social Media Trends 2022: come cambia l’universo social

Il Fast Delivery

Oggi la differenza per vendere su internet la fa anche la velocità di consegna. Dunque, il primo trend e-commerce 2022 ha a che fare in realtà con l’organizzazione extra-digitale del servizio di vendita, perché il tasso di concorrenza sempre più alto porta altri elementi a diventare fonte di differenziazione con i competitor, soprattutto per determinate tipologie di servizi come il food e la spesa a domicilio. Chi riesce a dotarsi di un sistema di consegna in pochi minuti, nel 2022 può davvero spiccare il volo.

La realtà aumentata

Come detto, i mercati sono ormai congestionati da una quantità incredibile di player di mercato. Per questo motivo, per vincere online diventa necessario distinguersi. In questo senso, un trend dall’avvenire certo e il presente roseo è la realtà aumentata. Oggi il sito web deve saper offrire un’esperienza di navigazione a metà tra la praticità del sito web e la sensorialità dello spazio fisico. In che modo? Attraverso proiezioni e tecnologie che permettano all’utente di fare esperienza del negozio e dei suoi prodotti anche in remoto, di comprenderne il valore fisico e simbolico, di testarlo comodamente seduto sul divano di casa.

Acquisti da mobile

Oggi si stima che circa i tre quarti degli acquisti effettuati ogni giorno sul web siano fatti tramite un dispositivo in mobilità. Il mobile shopping è oggi una certezza imprescindibile e gli operatori online non possono non tenerne conto. Ciò significa che non basta sviluppare piattaforme responsive, ma occorre pensare il proprio sistema di vendita online in modo da rendere la navigazione da smartphone e tablet del tutto confortevole, accessibile, rapida e intuitiva.

La ricerca vocale

Altra certezza del futuro, ma sempre più determinante anche nel presente, è la ricerca vocale. Da Siri ad Alexa a Ok Google, siamo ormai abituati a cercare sul web utilizzando la nostra voce. Un e-commerce deve essere ottimizzato per la vocal search, fornire informazioni facilmente accessibili e comprensibili anche dal motore di ricerca vocale e guidare l’utente verso il tuo shop attraverso la qualità dei tuoi contenuti e ad una ottimizzazione tecnica mirata.

LEGGI ANCHE: Cosa sono i cookies, a cosa servono e quanti ne esistono

Crossmedialità

Abbiamo parlato accuratamente di piattaforme e-commerce, ma la verità è che oggi ogni brand deve sapersi dotare di un’organizzazione crossmediale e intercettare clienti non solo tramite il sito, ma anche il blog, Instagram, Facebook, LinkedIn, ecc. Il sito web smette di essere l’unico possibile approdo finale del cliente, il quale deve essere guidato all’acquisto anche attraverso altri circuiti tra cui, su tutti, i social spiccano per efficacia e capillarità.

Scopri tutti i nostri servizi di Web Marketing!

Lascia un commento